Concordanza della Bibbia etiope

Pur ammettendo il prezioso valore di una concordanza per vari tipi di studi (letterari, linguistici, filologici, ecc.) la situazione è ancora più significativa nel caso della Bibbia etiope, perché non abbiamo abbastanza strumenti in proposito. Si può citare qui la Concordanza alla versione etiope dei Salmi di Monica Devens, tra i rari contributi in questo campo (Wiesbaden, 2001). Anche Lusini ne ha prodotta una sull’Ascensione di Isaia (Wiesbaden, 2003). La Concordanza si basa sull’edizione chiamata Mahebara Hawariat, preparata da studiosi etiopi. Essa riflette il textus receptus. La prima colonna indica il numero delle occorrenze di ogni parola nei libri biblici citati in Ge’ez. Il lettore può quindi sapere se un termine è particolarmente frequente o raro nella Bibbia etiopica. La colonna successiva indica la voce, seguendo rigorosamente l’ordine alfabetico, tenendo conto della vocalizzazione sillabica (cf. Dillmann, A., Lexicon Linguae Aethiopicae cum indice latino [Reproductio phototypica editionis 1865], Osnabrück, Biblio Verlag, 1970 Dillmann, Lexicon).

Dato che la voce riproduce un termine come appare nel testo biblico, si possono consultare le occorrenze senza necessariamente conoscere la radice di un dato nome o verbo. La colonna successiva indica la posizione esatta della voce, cioè il capitolo e il versetto. L’ultima colonna offre il contesto (o la citazione) in cui si trova ogni parola, essenziale per l’analisi semantica.

Concordance of the four Gospels

Concordance of the Acts, Catholic Epistles and Apocalypse

Concordance of the Pauline Epistles

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.